Psicoterapia

Home » Fascicolo 1 2012 » La natura delle fantasie di stupro delle donne: un’analisi di prevalenza, frequenza e contenuti – Bivona Jenny, Critelli Joseph

La natura delle fantasie di stupro delle donne: un’analisi di prevalenza, frequenza e contenuti – Bivona Jenny, Critelli Joseph

QUADRIMESTRALE
DIRETTO DA MARCO CASONATO
REG. TRIB. DI URBINO
N. 215 DEL 25-06-2004
ISSN 1123-766X

Libreria C.U.E.U. delle Edizioni QuattroVenti

+39-07222588

Le “fantasie di stupro” delle donne rappresentano una sfida speciale per i ricercatori, poiché vi è qualcosa di queste fantasie che sembra non avere senso.
Perché tante donne hanno una fantasia su un evento che, nella vita reale, sarebbe disturbante e traumatico?  Evidenze recenti indicano che non c’è nulla di anormale o di insolito nelle donne che hanno fantasie di stupro (Critelli & Bivona, 2008; Leitenberg & Henning, 1995). Per esempio, i romanzi rosa, che sono forme estremamente popolari di letteratura femminile, consentono al lettore di partecipare ad una fantasia strutturata. In questi romanzi, lo stupro del personaggio principale è un tema assai comune (Thurston, 1987).

Bivona Jenny, Critelli Joseph Trad. it. Greta L. Scurati, The Journal of Sex Research, Vol. 46, No. 1,  2009

***

Il livello di confusione su questo argomento può essere illustrato notando che le due spiegazioni principali della fantasia di stupro sono in contraddizione l’una con l’altra.

La prima specifica che la fantasia di stupro consente alle donne che hanno un elevato senso di colpa nei confronti del sesso di evitare l ansia e il biasimo che si accompagnano a fantasie di sesso consensuale.

Poiché la fantasia comporta forza, la donna non può essere biasimata per il suo contenuto sessuale(Moreault & Follingstad, 1978). L’altra spiegazione è che le fantasie di stupro sono solo l’espressione naturale di un approccio alla sessualità aperto, accettante, e privo di sensi di colpa(Herold & Pelletier, 1988).

La sfida per la psicologia scientifica è scoprire perché le donne hanno fantasie di stupro e di determinare come queste fantasie aiutino la nostra comprensione della sessualità femminile. La base di questo lavoro consiste nel determinare ciò che accade in una fantasia di stupro. Che tipo di forza è usata tipicamente? quanta resistenza viene posta? La non-consensualità è reale o simbolica?La non-consensualità cambia nel corso dell’interazione? Qual è la motivazione principale del perpetratore? Qual è il sentimento dominante alla fine della fantasia? Questa ricerca è stata progettata per rispondere proprio a queste domande.

 Prima di affrontare i contenuti tipici delle fantasie di stupro, chiariremo il nostro uso dei termini. Seguendo Leitenberg and Henning (1995), usiamo il termine fantasia sessuale per riferirci a qualsiasi immagine mentale conscia o sogno a occhi aperti che comprende un’attività sessuale o eccitamento sessuale. Le fantasie sessuali sono atti di immaginazione piuttosto che di osservazione diretta di eventi esterni o pensieri volti a risolvere un problema (Singer, 1966). Una fantasia sessuale può essere una storia elaborata o solo un pensiero fugace (Wilson, 1978). Coerentemente con l’utilizzo in questo settore della ricerca, il termine “fantasia” non implica necessariamente un’esperienza desiderata o un evento piacevole.

Le fantasie di stupro sono un sottoinsieme delle fantasie sessuali. Il termine fantasia di stupro è coerente con le definizioni giuridiche di stupri e aggressioni sessuali (Corpus Juris Secundum, 2002).

Come tale, ci si riferisce alle fantasie delle donne che implicano l’uso di forza fisica, la minaccia della forza, o incapacitazioni utilizzate per costringere il self-character 1 della donna in attività sessuali contro la sua volontà. Come lo stupro comprende l’uso della forza o di una costrizione per imporre il sesso contro la volontà di una donna, anche la fantasia stupro include ciascuno di questi componenti. In questo senso, la fantasia di stupro è un descrittore comportamentale preciso per questo tipo di fantasie. Allo stesso tempo, questa terminologia può essere fuorviante, in quanto può connotare una rappresentazione realistica di stupro violento di un estraneo, che in realtà non è tipico della maggior parte dei veri stupri (Koss & Oros, 1982). Inoltre, molte fantasie di stupro non sono rappresentazioni realistiche di uno stupro. Esse sono spesso ritratti astratti, erotizzati che enfatizzano alcuni aspetti del reale stupro e omettono o alterano le altre caratteristiche (Kanin, 1982). Il termine fantasia di stupro è utilizzato in questa inchiesta con tale precisazione.

 Il contenuto delle fantasie di stupro.

 Kanin (1982) ha riportato osservazioni sistematiche empiriche del contenuto delle fantasie di stupro. Ha chiesto alle donne di descrivere le loro fantasie di stupri e classificarle come sessuali, paurose, o una combinazione di entrambi. I risultati di Kanin hanno indicato che il 50% delle donne che hanno fantasie di stupro ha riferito che queste fantasie sono state soprattutto paurose, il 29% ha dichiarato di esse sono state completamente sessuali, e il 21% ha dichiarato che erano una combinazione di paura e sessualità.

Si noti che la stima delle fantasie completamente di paura è superiore a ciò che è suggerito da altre ricerche (Maltz, 1995; Strassberg & Lockerd, 1998), e i metodi di Kanin erano relativamente unici. Invece di incorporare un elemento di fantasia di stupro all’interno di una lista di controllo della fantasia sessuale, ha chiesto un lungo, solitario, e pungente item sulla fantasia di stupro (vedi la discussione più avanti).

Inoltre, i partecipanti hanno compilato i questionari in un ambiente insolito di ricerca – un dormitorio senza la supervisione di uno sperimentatore.

Dopo aver reinterpretato auto descrizioni di sé stessi dei partecipanti, Kanin (1982) ha concluso che le fantasie di stupro delle donne si dividono in due categorie distinte: sessuale e paurosa. Nelle fantasie sessuali, una donna viene avvicinata in modo aggressivo da un uomo attraente, che è tipicamente un amico o un amante. Ella presta solo una resistenza verbale, se c’è, a un incontro sessuale che è nella sostanza desiderato. Kanin (1982) ha descritto queste fantasie come “seduzioni cariche di aggressività”. Così, Kanin, ha suggerito che le fantasie di stupro che hanno coinvolto l’eccitamento sessuale devono essere considerate più come seduzione aggressiva piuttosto che come stupro. In fantasie di paura, invece, l’uomo può essere più vecchio, meno attraente, e straniero, e la donna è più probabile che veda se stessa come una vittima innocente. Queste fantasie contengono violenza coercitiva e dolorosa e non eccitazione sessuale. L’autore ha trovato differenze sistematiche tra le fantasie sessuali e paurose, ma c’è stata anche una considerevole sovrapposizione per quanto riguarda lo status dell’uomo come un amico o come uno sconosciuto, l’età di sesso maschile, l’attrattiva di sesso maschile, e la percepita innocenza femminile.

 Le informazioni raccolte da Kanin (1982) sono preziose, ma la sua metodologia può aver portato a conclusioni fuorvianti. Dopo aver approfondito la descrizione delle fantasie, Kanin riclassifica le combinazioni auto-identificate di partecipanti nella categoria sessuale, anche se quattro di questi casi sono stati descritti come “troppo vago per classificare” e le donne stesse riportano queste come fantasie di stupro che coinvolgono sia la paura che l’eccitazione sessuale. Al contrario, crediamo che se una fantasia di stupro implica l’uso della forza per costringere il sesso contro la volontà del self-character di una donna, essa deve essere qualificata come una fantasia di stupro, a prescindere dalla paura o eccitazione sessuale, proprio come un evento simile nella vita sarebbe qualificato come stupro. Inoltre, nello studio di Kanin, il 54% delle fantasie che sono state caratterizzate come esclusivamente paurose contengono stupratori di sesso maschile fisicamente attraenti, il che suggerisce un elemento di attrazione sessuale. Piuttosto che concludere che “le fantasie delle donne sono tutte negative o tutte positive” (p. 116), può essere più accurato descrivere queste fantasie su un continuum.

Sebbene un certo numero di altre ricerche siano state condotte sulle fantasie di stupro, queste si sono limitate a dichiarazioni aneddotiche di contenuti. Per esempio, sulla base delle osservazioni informali da interviste, Hariton (1973) ha suggerito che l’autore di sesso maschile nelle fantasie di stupro è stato spesso presentato come ardente e senza volto, la donna pone solo una limitata resistenza verbale, ed era spesso incapacitata dall’ essere senza coscienza, legata, addormentata, o intossicata. Inoltre, le fantasie sessuali forzate sono state altamente erotiche, causando spesso l’orgasmo.

 Haskell (1976) distingue tra le fantasie realistiche di stupro in cui non c’è l’eccitazione sessuale dalle fantasie erotiche di stupro con alta eccitazione sessuale femminile. L’autore ha suggerito che nelle fantasie erotiche di stupro, è la donna che mostra solo minima resistenza; e l’uomo che usa la forza minima necessaria, è attraente, e mostra alti livelli di desiderio sessuale per lei. Lui è motivato dal desiderio incontrollabile e dalla voglia di aumentare il suo piacere.

 Gold, Balzano, e Stamey (1991) avevano partecipanti che scrivono racconti di frequenti fantasie sessuali. Coloro che comprendevano una fantasia di imposizione di forza riferirono di sentirsi più spaventati, colpevoli, disgustati, e meno felici, dopo aver aver avuto la stessa fantasia di altre donne. Quelli con una fantasia di forza può essere che descrivessero il tipo di fantasia di stupro repulsivo osservato da Kanin (1982). E ‘anche possibile che alcune di queste fantasie siano state flashback negativi di aggressioni sessuali precedenti, in quanto tali flashback sono comuni (Foa, Rothbaum, Riggs, e Murdock, 1991; Kramer & Green, 1991; Maltz, 1995).

 Strassberg e Lockerd (1998) hanno esaminato i registri delle fantasie sessuali e hanno suggerito che anche fantasie con maggiore forza bruta sono desiderate dalle donne, e che le donne comunque non vogliono impegnarsi in fantasie erotiche di stupro realistico. Bader (2002), sulla base di esperienze cliniche, ha suggerito che alcune fantasie erotiche di stupro comportano un potente, spietato, indifferente bruto e che queste fantasie sono molto eccitanti per alcune donne. La sua interpretazione è stata che lo stupro da questo tipo di uomo solleva le donne dominanti del bisogno di sentirsi preoccupate o colpevoli per il fatto che la piena espressione della propria sessualità potrebbe minacciare o sopraffare un partner reale che credono sia troppo sensibile e debole.

 Nel suo insieme, la letteratura corrente sul contenuto delle fantasie di stupro è incompleta e contraddittoria. C’è accordo sul fatto che immagini mentali di stupro violento realistico non sono quasi mai una esperienza erotica (Bond & Mosher, 1986) e che quasi tutte le donne non hanno alcun interesse ad agire sulla base di una fantasia realistica di stupro (Gold et al., 1991). Oltre a ciò vi è un notevole disaccordo. Diversi ricercatori suggeriscono che il mancato consenso e la resistenza nelle fantasie erotiche di stupro è simbolico, ma questo non è stato dimostrato empiricamente. Molte altre domande sul contenuto delle fantasie di stupro richiedono anche una risposta empirica. Per esempio, quanto è tipico che l’autore sia senza volto o la donna incapacitata? Quante volte le fantasie di stupro sono molto eccitanti? Quante volte l’uomo è interessato all’ aumento del piacere della donna? Quante volte l’autore del reato è egoista e indifferente? Quante volte colui che fantastica ha una reazione emotiva negativa, dopo aver avuto la fantasia? Quante volte le fantasie di stupro sono flashback di una precedente violenza sessuale? Inoltre, quali tipi di abusi verbali o fisici sono stati attuati in precedenza contro la donna? Quale percentuale di fantasie di stupro, se del caso, coinvolgono reazioni erotiche alla rappresentazione realistica di stupro? A molte di queste domande si può rispondere con le fantasie di stupro nel complesso e per le diverse tipologie di fantasia stupro, se una tipologia significativa può essere costruita.

 Questo studio mira a fornire una descrizione più completa e sistematica dei contenuti tipici delle fantasie di stupro delle donne e a identificare i principali tipi di fantasia stupro. In particolare la ricerca testa la teoria descrittiva di Kanin che le fantasie di stupro sono accuratamente descritte da due tipi distinti nei confronti di un modello alternativo: quello che le fantasie di stupro si trovano tutte su un continuum erotico-repulsivo.

Prevalenza e frequenza delle fantasie di stupro delle donne.

Numerosi studi hanno valutato la prevalenza delle fantasie di stupro delle donne. Tutti hanno valutato la prevalenza di un singolo elemento, di solito come parte di una lista di controllo più grande sulla fantasia sessuale. Per quanto riguarda la formulazione della voce di fantasia di stupro, sono apparse due principali varianti: quelle che utilizzano “sopraffatta o forzata” e quelle che utilizzano il linguaggio più esplicito di “stupro”. Al momento, studi di ricerca non hanno incluso formulazioni ulteriori per gli elementi di fantasia di stupro entro lo stesso studio, quindi le differenze di formulazione sono state confuse con le differenze del campione. Questo impedisce di trarre conclusioni significative per quanto riguarda l’impatto della formulazione sulla risposta delle parti, che è uno scopo di questa indagine.

Nel complesso, ci sono nove relazioni della percentuale di donne che hanno avuto fantasie di stupro (Critelli & Bivona, 2008), e queste stime vanno dal 31% (Person, Terestman, Myers, Goldberg, e Salvadori, 1989) al 57% (Kanin , 1982). Le stime sono distribuite uniformemente, con una mediana di 42%. Tuttavia, vi sono ragioni di credere che i risultati attuali sottovalutino la prevalenza effettiva, considerando che la ricerca passata non ha calcolato i vari atti che costituiscono violenza sessuale come lo stupro da parte un uomo, lo stupro da parte di una donna, il sesso orale forzato, e il sesso anale imposto.

Per quanto riguarda le frequenze delle fantasie di stupro, le stime sono variabili. Strassberg e Lockerd (1998) hanno trovato che il 55% delle donne ha avuto fantasie di stupro, e queste donne riferiscono che le loro fantasie di stupro si sono verificate in media tre volte al mese, con una media di una volta al mese. Shulman e Horne (2006), in un sondaggio su Internet, hanno riscontrato che il 10% delle donne ha fantasie di stupro una volta al mese o più. Due studi (Hsu et al., 1994; Person et al., 1989) hanno stimato la percentuale di donne che hanno avuto fantasie di stupro negli ultimi 3 mesi, come il 22% e 20%. Con l’eccezione di Strassberg e Lockerd, le precedenti stime sono abbastanza coerenti, ma è difficile confrontare queste percentuali tra gli studi, i ricercatori non sempre hanno distinto tra la prevalenza e la frequenza. Inoltre, sarebbe utile per i ricercatori riferire media e mediana della frequenze mensili o annuali per le donne che hanno avuto fantasie di stupro.

Quando si misura la frequenza delle fantasie di stupro, la maggior parte della ricerca precedente ha utilizzato scale Likert con marcatori non quantitativi. Ad esempio, Hariton e Singer (1974) hanno chiesto ai partecipanti di indicare quanto spesso ciascuno di loro aveva tale fantasia durante i rapporti su una scala da 1 (mai) a 5 (ogni volta che ho rapporti sessuali). Non è chiaro esattamente quale frequenza sarebbe stata rappresentata da 2 a 4 punti sulla scala. Questo studio ha valutato la prevalenza e la frequenza della fantasia di stupro attraverso l’uso di una checklist di fantasia sessuale che comprende la gamma completa di atti sessuali forzati generalmente considerati costituenti di stupro e violenza sessuale. Inoltre, le fantasie di stupro sono state misurate su una scala con uno zero assoluto e con specifici marcatori di frequenza quantitativi.

Metodo

Partecipanti

I partecipanti sono stati 355 donne di età superiore ai 18 provenienti da due università negli Stati Uniti del sud-ovest, che hanno ricevuto l’accreditamento di ricerca per la loro partecipazione. La maggior parte (81%) erano di età compresa tra 18 e 21 (M = 20,04, DS = 2.41). La composizione razziale ed etnica del campione include 59% caucasici-bianchi, 16% afro-americani neri, il 13% ispanico-latini, 6% meticci, 5% asiatici, asiatici americani, o delle isole del Pacifico, e l’1% degli indiani d’America o nativi in Alaska . La maggior parte dei partecipanti erano single (90%), eterosessuali (91%) e cristiani (78%).

Procedure

Tutte le misure utilizzate in questo studio sono state poste in un sito Internet sicuro, e i partecipanti hanno completato i questionari on-line, in un laboratorio di ricerca in presenza di un ricercatore. I partecipanti hanno completato le informazioni demografiche, una lista di controllo sulla fantasia sessuale, un registro di fantasie sessuali in cui esprimono le loro fantasie sessuali più intrusive, e una misura di valutazione dell’anamnesi di vittimizzazione sessuale. I partecipanti hanno completato inoltre le scale di personalità che non sono state utilizzate per queste analisi.

Misure

Lista di controllo delle fantasie sessuali. E’ stata adattata una lista di controllo per questo studio da quella originariamente sviluppata da Hariton e Singer (1974). Le voci originali sono basate su interviste con le donne, oltre che sullo studio di casi clinici e di letteratura fantastica. Questa misura ha continuato ad essere adattata e utilizzata nella ricerca sul sesso (Knafo & Jaffe, 1984; Moreault & Folingstad, 1978; Strassberg & Lockerd, 1998).

Per questo studio, sono stati aggiunti elementi per migliorare la valutazione delle fantasie di stupro, inclusi gli elementi per valutare l’insorgenza di sesso forzato da parte di un uomo; sesso forzato da parte di una donna; il sesso anale imposto, sesso orale forzato, e prestazioni sessuali costrette da inabilità a causa di droga, alcool, o sonno. Altre variazioni sono state incluse per correggere una formulazione ambigua o confusa, come alla rimozione degli elementi ridondanti, e la separazione degli elementi con più parti. La lista di controllo conteneva 80 items. Gli 8 punti usati per misurare la fantasia di stupro compaiono nella tabella 1.

Registro delle fantasie sessuali. È stato costruito un registro delle fantasie sessuali per questo studio. Gli studi precedenti hanno usato un registro della fantasia sessuale chiedendo ai partecipanti di descrivere una delle loro fantasie sessuali più frequenti o preferite. Il formato è stato modificato per questo studio perché, date le istruzioni per descrivere una fantasia sessuale frequente, alcune donne che hanno fantasie di stupro non possono selezionare una fantasia di stupro presente nel registro. Questo registro ha chiesto ai partecipanti di scrivere una fantasia sessuale che hanno avuto e che ha comportato un impiego di aggressione sessuale o coercizione sessuale nei loro confronti. Il registro richiedeva poi ai partecipanti di rispondere a una serie di domande riguardo l’inizio, metà e fine della fantasia. Le domande erano poste per una descrizione dei personaggi della fantasia, della loro interazione e degli atti sessuali, e dei pensieri, dei sentimenti e delle motivazioni dei personaggi.

I partecipanti hanno inoltre fornito auto-valutazioni per l’inizio, metà e fine della fantasia relativamente al proprio livello di eccitazione sessuale – che vanno da 0 (nessuna eccitazione sessuale) a 4 (di estrema eccitazione sessuale); per il livello di eccitazione sessuale del self-character (stessa scala) e per il livello di non consenso del self-character – che vanno da 0 (totale consenso) a 4 (diniego estremamente forte). I partecipanti hanno fornito valutazioni complessive del livello di aggressione sessuale nella fantasia – che vanno da 0 (nessuna aggressione sessuale) a 4 (di estrema aggressività sessuale), il livello di attrattività dell’autore – che vanno da 0 (per niente attraente) a 4 ( estremamente attraente), e livello di avversione o spiacevolezza della fantasia per colui che fantastica che vanno da 0 (per niente repulsivi) a 4 (estremamente repulsivo). Come suggerito da Hazen (1983), i partecipanti hanno anche valutato sia il self-character che l’autore alla fine della fantasia, come vincitore, perdente, nessuno dei due, o entrambi.

Per essere qualificato come una fantasia di stupro, sono stati richiesti i seguenti criteri: l’uso della forza o di costrizione contro la volontà del self-character della fantasia al momento del contatto vaginale, anale, o orale o della penetrazione, indipendentemente da eventuali. atti di sesso che possono aver avuto luogo in modo consensuale. La volontà del self-character è stata determinata dal rating dei partecipanti relativi al self-character aventi livello di non consensualità maggiore di zero. Come con Kanin (1982), le fantasie sono codificate come fantasie di stupro anche se non ci fosse estrema mancanza di consenso al momento della tentata penetrazione.

Due valutatori indipendenti hanno codificato il contenuto della fantasia utilizzando criteri di punteggio prestabilito per ciascuna categoria. Per i rating in cui i due valutatori primari sono in disaccordo, sono state utilizzate le valutazioni di un terzo valutatore indipendente. L’ attendibilità è stata calcolata utilizzando kappa di Cohen (k) e la percentuale di accordo. In generale, le stime di consenso del 70% o superiore sono da preferire per percentuale di accordo. kappa di Cohen, invece, è una misura corretta con possibilità di un accordo con diversi orientamenti per l’interpretazione (Stemler, 2004). Valori di Kappa di 0,41-0,60 sono considerati moderati, e valori superiori a 0,60 sono consistenti (Landis & Koch, 1977).

L’attendibilità misurata in termini di percentuale di accordo variava 0,71-1, e i valori di kappa variavano dal 0,40-1. La maggior parte delle categorie (89%) ha avuto un kappa superiore a 0,50 e una percentuale di accordo sopra 0.80. L’ottanta per cento ha avuto un kappa sopra 0.60, e l’87% aveva una percentuale di accordo sopra 0.90. Le categorie dei contenuti sono visibili nella tabella 2.

La storia di aggressione sessuale. L’indagine sulle esperienze sessuali (Koss & Oros, 1982) è una misura comunemente utilizzata per identificare le persone della popolazione generale che hanno sperimentato l’aggressione sessuale o la vittimizzazione sessuale. È composto da 13 elementi si-no ed è stato trovato avere una coerenza interna ,74 e di affidabilità dopo 2 settimane di test-retest ,93. In questo studio [alpha] di Cronbach = ,82.

La domanda di Kanin. I partecipanti hanno inoltre fornito una risposta si-no alla voce “fantasia solitaria di stupro” usato da Kanin (1982):

Dall’ ingresso al college, ha mai avuto la fantasia (sogni ad occhi aperti)   di essere violentata? Più in particolare, hai mai avuto pensieri   dove si metteva al posto di una donna che viene violentata in modo da essere in grado di visualizzare la situazione dello stupro e lo stupratore? Qui   non ci riferiamo a quelle apprensioni fugaci di stupro che   si verificano quando ci si trova a piedi da soli di notte o in strani   quartieri. (P. 115)

Risultati

Lista di controllo delle fantasie sessuali.

La lista di controllo è stata utilizzata per valutare la percentuale di donne che hanno fantasie di stupro e la frequenza di queste fantasie. Le donne che hanno dato un non-zero in risposta a una delle otto voci elencate nella tabella 1 sono state classificate come soggette ad aver avuto una fantasia di stupro. Il sessantadue per cento dei partecipanti ha riferito di aver avuto una fantasia di stupro.

Risposte  alle voci da 1 a 5 in tabella 1 sono state combinate per formare una stima complessiva della frequenza della fantasia di stupro. In combinazione, questi cinque elementi vanno a coprire la gamma delle variazioni di contenuto che si trova nella definizione giuridica di stupro. Inoltre, questi elementi specifici non sono sovrapposti nel contenuto (ad esempio, costretto da un uomo e costretto da una donna, sono elementi separati), pertanto, una frequenza combinata di questi elementi sarebbe meno soggetta ad un doppio conteggio e la stessa fantasia non ne avrebbe una combinazione di tutti e otto. I due items sul sesso orale forzato sono stati inclusi nella frequenza combinata, mentre la voce sul sesso anale non lo è stata perché abbiamo creduto che la frase “costrette ad arrendersi sessualmente” non sembri comprendere il sesso orale, mentre comprenderebbe il sesso anale. La formulazione “sopraffatta o forzata” è stato utilizzato per il calcolo della frequenza, perché è un po’ più neutrale di “stupro”.

Per determinare la frequenza complessiva delle fantasie di stupro, le risposte dei partecipanti a ciascuno dei cinque elementi di fantasia di stupro sono stati convertiti in una scala che riflette il numero di volte che il partecipante ha la fantasia ogni anno. Queste cinque frequenze sono state poi sommate, e il totale è stato riconvertito alla scala di frequenza di 7 punti. La media per tutti i partecipanti è stato di 1,52 (DS = 1.62), e la media per le donne che hanno fantasie di stupro è stato 2,43 (SD = 1.42). La distribuzione delle frequenze della fantasia di stupro è presentata nella figura 1.

I partecipanti sono stati raggruppati come aventi un’ alta o bassa frequenza di fantasie di stupro sulla base del punteggio combinato di frequenza. Ciò è stato fatto dal raggruppamento di donne con punteggio totale di frequenza complessiva di 1 (meno di una volta l’anno), 2 (un paio di volte l’anno), o 3 (circa una volta al mese) nella categoria a bassa frequenza. Le donne con punteggi di frequenza totale combinati di 4 (circa una volta alla settimana), 5 (quattro o cinque volte a settimana), o 6 (più volte al giorno) sono state raggruppate nella categoria ad alta frequenza. Usando questa metodologia, il 38% dei partecipanti non aveva mai una fantasia stupro, il 49% ha fantasie di stupro con bassa frequenza (una volta al mese o meno), e il 14% ha fantasie di stupro con alta frequenza (una volta alla settimana o più).

[FIGURA 1 OMESSA]

Per calcolare la percentuale di fantasie di stupro per ogni partecipante, la frequenza combinata annuale del partecipante è stata divisa per la frequenza annuale di fantasie sessuali consensuali, più la frequenza annuale di fantasie sessuali di stupro non coercitivo, più la frequenza combinata annuale di fantasie di stupro. La frequenza delle fantasie consensuali è stata ottenuta utilizzando la risposta dei partecipanti al seguente elemento della lista di controllo: “le attività sessuali che sono consensuali”. La frequenza di fantasie sessuali di stupro non coercitivo è stata ottenuta utilizzando la risposta dei partecipanti al seguente item della lista di controllo: “Essere costretto a esporre il mio corpo”.

Su scala annuale, la frequenza media di fantasia di stupro per le donne che le hanno avute è stato 49,81 (DS = 136,18), e la mediana è stata di 3.50. La discrepanza tra media e mediana è dovuta a un piccolo numero di donne che hanno avuto fantasie di stupro con una frequenza molto alta. Poichè le donne con una frequenza molto elevata ha avuto un grande impatto sulla media, la mediana è un indicatore migliore di tendenza centrale per la persona media. 

La percentuale media delle fantasie di stupro per le donne che le hanno avute era 0.20 (SD = 0,27), e la mediana era di 0,06. La percentuale media delle donne che hanno fantasie di stupro ad alta frequenza era 0.45 (SD = 0.25), e la mediana è stato di 0,49.

Registro delle fantasie sessuali

Un certo numero di aree di contenuto sono state codificate per ciascun registro di fantasia di stupro (cfr. tabella 2). Inoltre, i partecipanti in condizione di auto-valutazione per il livello di eccitazione sessuale di colui che fantastica per l’inizio (M = 2.02, SD = 1.40), la parte centrale (M = 2.61, DS = 1.41), e la fine della fantasia (M = 2.18, SD = 1.55) e il livello di eccitazione sessuale del self-character per l’inizio (M = 1.93, DS = 1.50), la parte centrale (M = 2.45, DS = 1.50), e la fine (M = 2.10, DS = 1,59). Il livello di mancato consenso è stato anche valutato per l’inizio (M = 3.24, DS = 1.32), per la parte centrale (M = 2,85, DS = 1.48), e alla fine (M = 2,76, DS = 1.67). Inoltre, nel complesso sono state date auto-valutazioni per il livello di aggressione sessuale (M = 2.64, DS = 1.06), il livello di attrazione nei confronti dell’autore (M = 2,49, DS = 1,51), e il livello di avversione (M = 1.21, DS = 1,40).

Ottantasei (24%) fantasie del registro sono qualificate come fantasie di stupro. Fantasie di stupro sono state poi classificate come repulsive, erotiche, o erotico-repulsive sulla base delle risposte ai seguenti due punti self-report: più alto livello di eccitazione sessuale di colui che fantastica in risposta alla fantasia – che vanno da 0 (nessuna eccitazione sessuale) a 4 (estrema eccitazione sessuale), e il livello di avversione della fantasia – che vanno da 0 (per niente repulsivi) a 4 (estremamente repulsive). L’eccitazione sessuale e avversione ha mostrato una forte correlazione negativa (r = -. 70, p <.001), sostenendo l’uso di un continuum erotico-repulsivo. Fantasie di stupro che hanno avuto una risposta di zero su avversione e una non-risposta di zero su eccitazione sessuale sono state considerate come esclusivamente erotiche. Fantasie di stupro che hanno avuto un risposta di zero per l’eccitazione sessuale e di una non-risposta di zero su avversione sono state considerate esclusivamente repulsive. Fantasie di stupro che hanno avuto una non-risposta di zero su entrambi, eccitazione sessuale e avversione, sono state considerate avere sia elementi erotici che repulsivi.

Un continuum tra “esclusivamente repulsivo” e “esclusivamente erotico” si è formato sottraendo i punteggi avversi da punteggi erotici. La Figura 2 mostra i risultati del continuum: il 9% delle fantasie erano esclusivamente avverse, il 45% erano esclusivamente erotiche, e il 46% ha entrambi gli elementi erotico e repulsivo. Per le fantasie con un punteggio di 0 sul continuum, il punteggio avversione era lo stesso del punteggio per l’eccitazione sessuale: 1 partecipante aveva un punteggio pari a 0 su entrambi avversione e eccitazione sessuale, 1 aveva un punteggio di 1, 1 aveva un punteggio di 2, 1 aveva un punteggio di 3, e 2 avevano un punteggio di 4.

[FIGURA 2 OMESSA]

Storia delle aggressioni sessuali

Tra i partecipanti del campione, il 78% ha una qualche storia pregressa di coercizione sessuale (risposto sì ad almeno 1 dei 13 punti della scala). Il punteggio medio totale è stato di coercizione 2,87 (SD = 1.78). Ventuno per cento ha dichiarato di aver sperimentato atti che costituirebbero stupro.

Formulazione degli item delle fantasie di stupro

In risposta alla voce della lista di controllo, “essere sopraffatta o costretta da un uomo ad arrendersi sessualmente contro la mia volontà”, il 52% dei partecipanti ha riferito di aver la fantasia, mentre il 32% ha riferito che avevano la fantasia di “essere violentata da un uomo.  Questa differenza è stata significativa: Z (353) = 7.50, p <.001.

In risposta alla voce, “essere sopraffatto o costretto da una donna ad arrendersi sessualmente contro la mia volontà”, il 17,2% ha riferito che avevano la fantasia, mentre il 9,3% ha riferito che avevano la fantasia di “essere violentata da una donna.” Questa differenza è stata significativa: Z (352) = 4.50, p <.001.

In risposta alla domanda di stupro utilizzata da Kanin (1982), il 25% ha riferito di aver la fantasia. Ciò è in contrasto al 57% dei partecipanti che hanno riferito di aver la fantasia nello studio di Kanin, ed è stato inferiore della metà alla percentuale che ha risposto affermativamente alla formulazione “sopraffatto o costretto da un uomo” in questo studio

Quesito della ricerca: Qual è il contenuto tipico di fantasie di stupro della donna?

Tutte le fantasie di stupro sono state registrate. I risultati dei contenuti per le fantasie di stupro sono elencati nella tabella 2. Di tutte le fantasie sessuali registrate, il 24% (n = 86) erano fantasie di stupro.

Sono stati confrontati i punteggi di eccitazione del self-character e di colui che fantastica. Un semplice accoppiamento test t è stato condotto per valutare se il più elevato livello di eccitazione sessuale di colui che fantastica (M = 2,84, DS = 1.43) era significativamente differente dal più alto livello di eccitazione sessuale del self-character (M = 2,76, DS = 1.50). Le medie non differivano significativamente: t (86) = 0.91, p = ,37.

Sono stati confrontati principali gruppi razziali ed etnici sulla frequenza della fantasia di stupro, la percentuale di fantasie di stupro, i punteggi del continuum erotico-repulsivo, e su ciascuna delle categorie di contenuto del registro. Non è stata osservata nessuna differenza significativa o tendenziale.

Le correlazioni sono state calcolate tra il più elevato livello di eccitazione sessuale di colui che fantastica e il livello di non-consenso per l’inizio (r =-. 46, p <.01), medio (r =-. 46, p <.01), e alla fine ( r =-. 55, p <.01), della fantasia. Più non consensuale era la fantasia stupro, meno eccitante era per colui che fantasticava.

L’analisi della varianza (ANOVA) è stata condotta per valutare la relazione tra il cambiamento nel consenso del self-character e il massimo livello di eccitazione sessuale per colui che fantastica. La variabile indipendente, il cambiamento nel consenso, aveva tre livelli (resistente a volontà, disposti a, resistente in tutto). L’ANOVA è risultata significativa, F (2, 79) = 12,41, p <.001. Post confronti ad hoc sono stati effettuati utilizzando il test C Dunnett, e le differenze a coppie fra i valori hanno rivelato che le fantasie variabili da “resistente” a “disposto” avevano più alti livelli di eccitazione sessuale (M = 3,45, DS = 0.74) rispetto alla resistenza in tutta la fantasia (M = 1,97, DS = 1,73 ). Le fantasie da “disposti” a “resistenti” non sono molto diversi dagli altri tipi (M = 2,80, DS = 1.23).

Fantasia di stupro repulsiva. Di tutte le fantasie di stupro descritte, il 9% sono state completamente repulsive. In tutte le fantasie di stupro repulsivo, il mancato consenso del self-character era reale, e in quasi tutte il self-character era resistente in tutta l’interazione (91%).

Le donne che sono state violentate comprendono il 21% del campione. Tra le fantasie di stupro repulsivo, il 36% sono state descritte da donne che erano state violentate. Inoltre, vi è stata una correlazione biseriale negativa tra la storia di violenza e il punteggio nel continuum (r =-. 23, p <.05), quelle che erano state violentate hanno descritto narrazioni più spiacevoli che erotiche.

Dopo la valutazione sistematica e quantitativa dei contenuti spiacevoli della fantasia di stupro, queste fantasie sono state esaminate una seconda volta per cercare modelli globali e per fornire un senso più esperienziale dei contenuti della fantasia. I tre tipi di fantasia di stupro sono stati, invece, definiti come nella precedente analisi quantitativa. Una constatazione iniziale era che le narrazioni delle fantasie di stupro repulsivo erano insolitamente brevi. Le altre fantasie di stupro erano due o tre volte più estese delle fantasie spiacevoli.

Un esame più attento delle fantasie spiacevoli ha rivelato che il prototipo di “un vicolo buio” si è verificato con una certa frequenza. In questo tipo di fantasia di stupro repulsiva, colei che fantastica immagina una scena in cui il self-character è stata attaccata e violentata mentre era in una situazione vulnerabile, come camminare da sola verso la sua auto di notte o mentre dormiva sola nel suo appartamento. Queste fantasie non sembrano essere una reviviscenza di una situazione traumatica. Piuttosto, sembrano essere il risultato di pensare, “E se mi succede qualcosa di brutto?” Il seguente è un esempio. (Ortografia scadente e gli errori grammaticali sono stati corretti per facilitare la lettura.)

Io sto sempre fuori con i miei amici camminando da qualche parte o per andare a una festa quando è davvero buio. Io sono intossicata e uno strano uomo corre dietro di me, mi copre la bocca e mi dice di non dire nulla. Posso solo ricordare di aver pensato che stavo per essere violentata e tutto ciò che vedo sono lacrime. Il mio personaggio vuole andarsene, ma l’uomo misterioso non glielo permette perché vuole  violentarla. Il mio personaggio comincia a essere violentata e abusata da questo misterioso personaggio e tutto quello che ricordo è un sacco di lacrime e tristezza. Non ci sono molte parole, tranne per il mio personaggio che prega l’uomo di fermarsi. Non ho mai realmente visto ciò che accade, va in bianco o in uno scenario diverso. Il mio personaggio si sente usato, disgustoso e triste. Il personaggio maschio lascia sempre il mio in lacrime. Il mio personaggio è rimasto solo sotto la pioggia e ha iniziato a camminare verso casa. La mia reazione emotiva è stata che ho iniziato ad avere paura ad andare

in giro da sola e di notte. La mia self-character ha utilizzato diversi tipi di resistenza con l’aggressore come colpi, calci, urla, e implorare.

Fantasie di stupro erotiche. Di tutte le fantasie di stupro scritto, il 45% erano completamente erotiche. Nella grande maggioranza di queste fantasie, il mancato consenso è stato simulato o simbolico (85%) e in più di tre quarti, il livello del consenso del self-character è cambiato durante la fantasia da resistente a disponibile (77%).   

Una valutazione informale delle fantasie erotiche di stupro ha rivelato che è stato usato frequentemente uno scenario prototipico “non adesso”. In questo scenario, il self-character è eccitato dall’idea della potenziale interazione sessuale, ma non ha espresso consenso per alcuni motivi, come ad esempio la paura di essere scoperti o non volere rapporti sessuali con un partner vietato (ad esempio, l’amico del ragazzo). Un esempio:

Questo mio amico si avvicina e mi sbatte contro il muro, inchiodando le mie mani sopra la mia testa e baciandomi appassionatamente.
   Il ragazzo nella mia fantasia è il mio attuale fidanzato, ma ho cominciato ad avere questo sogno l’anno scorso quando eravamo buoni amici, ma frequentavamo entrambi altre persone. Ma lui non sembra dolce come fa di solito, lui
   mi guarda “affamato di me”. Egli fa di tutto per iniziare. Gli dico di fermarsi, che è sbagliato e non possiamo farlo. Lui dice che non gli importa, non può aspettare un altro minuto.  Pensando che deve avermi subito. La sua motivazione è soddisfare il proprio appetito sessuale. Penso che questo sia sbagliato, ma ci si sente così bene.
   Mentre le mie mani sono ancora inchiodate sopra la mia testa usa l’altra mano per strappare i miei vestiti non preoccupandosi di romperli. Si spoglia egli stesso e spinge il suo corpo contro infilando la sua lingua nella mia bocca. Mi dice che mi trova irresistibile e che non gli importa se noi stiamo entrambi con altre persone. Gli dico che è sbagliato e non possiamo fare questo. Mi dice che sa che io lo voglio, lui lo può dire dal modo in cui lo guardo e lo tocco quando siamo insieme. Siamo entrambi nudi e mi bacia su tutto il corpo. Lui è ancora esclusivamente motivato dal soddisfare il suo desiderio. Gli sto chiedendo di smettere, dicendogli che è sbagliato e che si può rimanere intrappolati da un momento all’altro. Lui mi prende e mi spinge contro il muro. In un primo momento fa male, ma mi fa sentire così bene che non posso fare a meno di godere. Quando abbiamo finito se ne va perché sa che il mio ragazzo sta per arrivare. Lui mi racconta di come ama molto il mio corpo che lo attraggo come nessuna donna prima e che avrebbe dato qualsiasi cosa per stare con me. Io sono divisa tra il piacere e il sapere che è moralmente sbagliato.

Fantasie di stupro erotico-repulsive. Di tutte le fantasie di stupro descritto, il 46% era di tipo erotico-repulsivo. Una grande maggioranza di queste fantasie contengono un autentico mancato consenso da parte del self-character (80%).

Un controllo informale delle fantasie nella categoria erotico-repulsivo ha rivelato un prototipo comune: “il partner si spinge troppo oltre.” In questa fantasia, il self-character inizialmente ha acconsentito e sembrava godere dell’interazione sessuale. Poi, il partner ha voluto impegnarsi in un comportamento sessuale che il self-character non voleva, e l’interazione è diventata non consensuale. Un esempio:

La fantasia inizia con entrambi i personaggi a letto a guardarsi l’ un l’altro come se fossero in amore. Entrambi i personaggi sono sessualmente attraenti. Il personaggio maschio è dominante e il personaggio femminile è passivo. I due personaggi sono nel letto e stanno per iniziare un rapporto sessuale. Il maschio inizia a baciare il collo della
donna. Si arrampica su di lei e appena lei apre le gambe ci si aggiusta bene in mezzo. Egli comincia a baciarla fino all’ombelico. Poi si comincia il sesso orale. Egli introduce il suo pene in lei e comincia a penetrare. Si gira poi su di lei e continua facendo sesso da dietro. Le sussurra poi in un orecchio che vuole provare cose nuove. Lei sa già che lui vuole sesso anale, ma non è pronta. Lei gli dice no. Lui  sussurra ancora una volta che non le farà male, “farò piano e prenderò il mio tempo.”
Lei dice ancora no.  Prende poi il pene dalla sua vagina e se lo mette con forza nel culo. Lei urla di dolore e lui continua nonostante il suo disagio. Come egli raggiunge il suo culmine e lo tira fuori le dice: “Vedi te l’ho detto che non sarebbe stato male”. Lei grida nel sonno. Il personaggio femminile si chiede se è stata violentata.

Il confronto dei contenuti della fantasia. Per determinare come i tre tipi di fantasia di stupro (erotici, repulsivo, erotico-repulsivo) differivano gli uni dagli altri, sono stati calcolati una serie di chi-quadro. Poiché sono stati effettuati controlli multipli, il criterio di significatività statistica è stato fissato a 0,01.

Tipo di mancato consenso e gruppi di fantasia di stupro sono stati collegati, [chi] quadro (2, N = 86) = 39,97, p <.001. il non consenso reale è stato più tipico in fantasie spiacevoli di stupro che fantasie erotiche, con finto o solo verbale non consenso più tipico delle fantasie erotiche di stupro nelle fantasie erotico-avverse o spiacevoli.

Cambiamenti nel tipo di consenso e nei gruppi di fantasia di stupro sono stati collegati, [chi] quadro (4, N = 82) = 35,65, p <.001. Il cambiamento di consenso, da resistenti a consenzienti era più tipico delle fantasie erotiche di stupro che degli altri due tipi, e il passaggio da disposto a resistente più tipico delle fantasie erotico-repulsive rispetto agli altri due tipi. Essere resistenti del tutto era più tipico della repulsiva rispetto alle fantasie erotiche.

Livello di resistenza verbale e fantasia di stupro sono stati collegati, [chi] quadro (4, N = 85) = 17,46, p <.01. Nessuna resistenza verbale e basso livello di resistenza verbale erano più tipici delle fantasie erotiche e dello stupro erotico-repulsivo che di fantasie spiacevoli. Alta resistenza verbale è stato più tipico delle repulsive che delle fantasie erotiche.

Livello di resistenza fisica e fantasia di stupro sono stati collegati, [chi] quadro (4, N = 85) = 22,18, p <.001. Nessuna resistenza fisica è stata più tipica di fantasie erotiche di stupro repulsivo, e alto livello di resistenza fisica è più tipico di fantasie spiacevoli che di fantasie erotiche.

Reazione di colui che fantastica e fantasia di stupro sono stati collegati chi] quadro (4, N = 84) = 32,54, p <.001. Una reazione positiva è stata più tipica della erotica rispetto alle fantasie di stupro erotico-repulsive o repulsive, ed una reazione negativa è stata più tipica della repulsiva rispetto alle fantasie erotiche. Una reazione mista positivo e negativo è stata più tipica delle fantasie erotico-repulsive rispetto agli altri due tipi.

La presenza di un atto aggressivo inflitto ai self-character e la fantasia stupro non erano significativamente correlati, [chi] quadro (2, N = 85) = 4,98, p> 0,05. Gruppi di fantasia di stupro sono stati confrontati in merito all’inserimento di attacco fisico, di nuovo, i gruppi non erano significativamente differenti, [chi] quadro (2, N = 85) = 4,88, p> 0,05.

Un ANOVA a senso unico è stato condotto per confrontare il livello di attrattività dell’ autore in tre tipi di fantasia di stupro. L’ANOVA è risultata significativa, F (2, 82) = 28,62, p <.001. La forza del rapporto tra fantasia di stupro e livello di attrattività dell’autore, valutata da [[eta]. Sup.2], era forte, con il tipo di contabilità fantasia di stupro per il 41% della varianza della variabile dipendente. Test di follow-up sono stati effettuati per valutare le differenze di significato a due a due. Poiché le varianze tra i tre gruppi non erano uguali, i confronti post hoc sono stati effettuati utilizzando il test C di Dunnett, che non assume varianza uguale tra i tre gruppi. Sia il gruppo erotico (M = 3.14, DS = 1.09) e il gruppo erotico-repulsivo (M = 2,59, DS = 1,37) includono un partner più attraente rispetto al gruppo repulsivo (M = 0.9, DS = 0,30), ps < 0,05.

Ulteriori analisi del continuum. Una correlazione è stata calcolata tra la frequenza delle fantasie di stupro e l’avversione della fantasia . La correlazione è risultata significativa (r =-. 39, p <.01), indicando che aumentando la frequenza della fantasia di stupro, diminuiva l’ avversione. Una correlazione secondaria è stata calcolata tra la frequenza della fantasia di stupro e punteggi sul continuum erotico-repulsivo (r = 0,42, p <.01), indicando che le donne con più frequenti fantasie di stupro avevano fantasie che erano più erotiche che repulsive.

Discussione

Misurazione

Questi risultati suggeriscono che misurare le fantasie di stupro su una lista di controllo che include i vari atti sessuali, che costituirebbero stupro fornisce una più completa e più accurata valutazione delle fantasie di stupro che fare affidamento su un singolo elemento. Inoltre, l’inclusione di istruzioni e di auto-valutazione per il registro produce racconti di stupro insolitamente completi e informazioni preziose per l’interpretazione.

Questi risultati hanno indicato che il 62% delle donne hanno avuto una fantasia di stupro, che è leggermente più elevata rispetto a qualsiasi stima precedente, e circa 20 punti percentuali in più rispetto alla mediana delle stime precedenti. La stima di prevalenza relativamente elevata è il risultato della valutazione più completa delle fantasie di stupro in questo studio.

Questi risultati hanno anche indicato che per le donne che hanno avuto fantasie di stupro, la loro frequenza media è di circa quattro volte l’anno, con il 14% dei partecipanti che avevano fantasie di stupro almeno una volta alla settimana. Dei due studi che hanno riportato le frequenze specifiche, questi risultati sono un po ‘più alti di quelli di Shulman e Horne (2006) e notevolmente inferiori a quelli di Strassberg e Lockerd (1998).

Un po’ inaspettatamente, il risultato indica anche che per le donne che hanno avuto fantasie di stupro, il 20% delle loro fantasie sessuali coinvolge sesso forzato. Tale quota relativamente elevata era in gran parte a causa di un piccolo numero di donne che hanno avuto fantasie di stupro con alta frequenza, come la percentuale media di fantasie sessuali che ha coinvolto il sesso forzato è stata del 6%. Per il 14% dei partecipanti che hanno riferito fantasie di stupro che abbia almeno una volta alla settimana, la percentuale media di fantasie sessuali che coinvolgono il sesso forzato era il 45%, con una mediana di 49%. Così, per una consistente minoranza di donne, le fantasie di stupro comprendono quasi la metà delle loro fantasie sessuali, suggerendo che il tema dello stupro ha un notevole fascino per milioni di donne negli Stati Uniti.

Questi risultati indicano che la formulazione degli elementi delle fantasie di stupro fa la differenza. In questo studio, il 52% del campione ha riferito di aver avuto la fantasia, “essere sopraffatti o costretti da un uomo ad arrendersi sessualmente contro la propria volontà”, mentre solo il 32% ha riferito la fantasia di “essere violentata da un uomo”. Questa discrepanza del 20% potrebbe essere in parte a causa dello stigma legato alla parola “stupro”, alcune donne non vogliono mettere la loro fantasia in questa categoria anche se è tecnicamente idoneo ai criteri. Inoltre, l’etichetta di stupro può essere utilizzata quando le fantasie sono più sgradevoli o quando sono più violente, e questa etichetta può anche suggerire aggressione da uno sconosciuto in misura maggiore che non il fraseggio “sopraffatto o costretto alla resa sessuale”. Sebbene Kanin (1982) con la sua pungente singola voce ha prodotto una stima di prevalenza del 57% nel suo campione, la stima per questa voce in questo studio è solo del 25%. È possibile che questa differenza sia dovuta al fatto che i dati per lo studio originale vennero raccolti in un ambiente senza sorveglianza. In questo momento, sembra che usanre il termine stupro per valutare le fantasie di stupro sopprima impropriamente le stime di prevalenza.

I contenuti delle fantasie di stupro

Il 24% (n=86) delle fantasie del registro sono caratterizzate da fantasie di stupro. Anche se Kanin (1982) ha categorizzato il contenuto delle fantasie di stupro delle donne come del tutto erotiche o completamente spaventevoli o repulsive, i risultati di questo studio indicano che questa conclusione è imprecisa. La Figura 2 mostra che le fantasie di stupro variano su un continuum tra repulsivo e erotico, con molte fantasie che rientrano tra questi due estremi. In questo studio, il 9% delle fantasie di stupro sono state completamente repulsive, il 45% erano completamente erotiche, e il 46% sono stati entrambi erotica e repulsiva.

Diversi ricercatori (Hariton, 1973; Haskell, 1976; Kanin, 1982) suggeriscono che il mancato consenso in fantasie di stupro o fantasie sessuali di stupro sono un “no simbolico”. In questo studio, i partecipanti hanno chiesto di chiarire la natura del non-consenso del self-character. Questi risultati supportano il simbolo per fantasie erotiche di stupro, ma non per fantasie repulsive di stupro, e non per il 46% di fantasie di stupro erotico- repulsive, di cui l’80% ha dimostrato autentico diniego da parte del self-character. Così, le fantasie di stupro spesso hanno alti livelli di eccitazione sessuale quando vi è vera mancanza di consenso. I più alti livelli di eccitazione, tuttavia, si sono verificati in fantasie di stupro per cui è stata simulato non-consenso o consenso solo simbolico.

Fantasia di stupro repulsiva. Sebbene la ricerca precedente abbia suggerito altrimenti (Kanin, 1982), questi risultati indicano che le fantasie di stupro repulsivo costituiscono solo una piccola percentuale della presenza globale di fantasie di stupro. informazioni descrittive delle fantasie di stupro repulsivo suggeriscono che esse abbiano un tono diverso e diversa qualità rispetto alle fantasie erotiche ed erotico-repulsive. Per definizione, queste fantasie non producono eccitazione sessuale per colui che fantastica.

In tutte le fantasie di stupro repulsive, l’espressione di non consensualità del self-character era genuina, e questo è in netto contrasto con le fantasie erotiche di stupro. In quasi tutte le fantasie di stupro repulsive, il self-character rimane resistente durante tutta la fantasia, che di nuovo era più comune nell repulsivo che nelle fantasie erotiche di stupro.

In quasi la metà delle fantasie di stupro repulsivo, il self-character è stato fisicamente aggredito in modo tale che potrebbe essere stato causato un danno corpo, e il self-character ha offerto un alto livello di resistenza verbale, come urlare o piangere. Nella maggioranza dei casi, c’è stato un alto livello di resistenza fisica, come graffi, morsi e calci. Come ci si aspetterebbe, alti livelli di resistenza fisica e verbale erano più comuni nelle repulsive che nelle fantasie erotiche di stupro.

In oltre la metà delle fantasie di stupro repulsivo, l’autore del reato è un estraneo o “senza volto”. Anche se l’autore era un parente nel 18% di fantasie repulsive, l’autore non è mai stato un parente negli altri due tipi di fantasia di stupro. L’autore in fantasie spiacevoli era meno attraente dell’autore nelle altre fantasie di stupro, e il movente dell’autore identificato solo nelle fantasie di stupro repulsivo è stato quello di ferire o di degradare il self-character.

In oltre la metà delle fantasie di stupro repulsivo, il self-character è stato descritto come il perdente. Per colui che fantastica, la grande maggioranza delle fantasie di stupro repulsivo ha generato sentimenti negativi come senso di colpa, vergogna e imbarazzo, che è simile ai risultati di Gold et al. (1991). Avere sentimenti negativi in risposta alla fantasia di stupro era più comune per le repulsive che per le fantasie erotiche di stupro. Questi sentimenti negativi possono essere ricondotti ad esperienze spiacevoli della stessa fantasia e dalle reazioni all’ avere una fantasia che può sembrare socialmente inappropriata ad alcune donne. Come le fantasie di stupro repulsivo sembrano essere molto diverse da fantasie erotiche e erotico-repulsive, molto probabilmente richiederanno un diverso tipo di spiegazione. Fantasie di stupro repulsive sembrano funzionare come un tentativo di affrontare la paura dello stupro effettivo guadagnando un certo senso di controllo della situazione di stupro e facendo una “prova” di come si potrebbe fare durante uno stupro reale (Gold et al., 1991; Clegg & Gold, 1990).

Le donne che erano state violentate comprendono il 21% del campione, e il 36% delle fantasie spiacevoli di stupro sono state descritte da donne che erano state violentate. La correlazione tra stato di stupro e punteggi sul continuum erotico-repulsivo ha rivelato che le donne che erano state violentate valutato le loro fantasie di stupro come più repulsive o meno sessualmente eccitanti che altri partecipanti.

Fantasie erotiche di stupro. Fantasie erotiche di stupro, che comprendevano il 45% delle fantasie di stupro del registro, sono fantasie altamente erotiche che includevano sesso forzato ad un certo punto della storia. Per definizione, le fantasie in questo gruppo non erano affatto repulsive per i coloro che fantasticavano.

In una grande maggioranza di fantasie erotiche di stupro, il non consenso era finto o simbolico (cioè, non un reale tentativo di far cessare l’interazione sessuale nella fantasia). In circa tre quarti delle fantasie erotiche di stupro, il livello di consenso del self-character passa da essere inizialmente resistente a volontario, e questo tipo di cambiamento nel consenso è stato anche più comune nelle erotiche che negli altri due tipi di fantasia di stupro.

Come per le fantasie di stupro, il self-character è stato trattenuto fisicamente dall’aggressore nella maggior parte di queste fantasie. Sebbene l’attacco fisico fosse un po’ meno comune nelle fantasie erotiche che nello stupro repulsivo, si verifica comunque in quasi un quinto di queste fantasie. Come ci si aspetterebbe, avere poca o nessuna resistenza verbale o fisica era più comune nelle fantasie erotiche rispetto allo stupro repulsivo.

In quasi la metà di queste fantasie, l’autore è stato un partner o ex-partner, e in un quinto, era un conoscente. L’autore in queste fantasie è stato valutato come fisicamente molto attraente, più attraente dell’autore nelle fantasie di stupro repulsive. In quasi la metà delle fantasie erotiche di stupro, l’autore del reato è stato percepito come pilotato dalla sua attrazione fisica o romantica verso il self-character.

La maggior parte di queste fantasie sono state un’esperienza positiva per colui che fantastica, e questa reazione positiva era più comune per l’ erotico che per gli altri tipi di fantasia di stupro. Dato che queste erano fantasie erotiche che vengono auto-valutate come del tutto non repulsive, non è chiaro perché la percentuale di persone con un’ esperienza positiva non sia stata ancora maggiore. Può essere il caso che, quando la reazione non è stata positiva, ciò può essere dovuto al senso di colpa di avere una fantasia che sembrava socialmente inappropriata.

Hazen (1983) ha suggerito che le fantasie di stupro comportano una lotta fra un aggressore e una vittima potenziale in cui è importante considerare chi è il vincitore e chi il perdente. A un certo livello, è una lotta per il sesso, ma il non-consenso della donna può essere simulato o simbolico. A un altro livello, la donna può essere alla ricerca di una vittoria che non è sul fatto che il sesso si verifichi, ma su ciò che accade emotivamente tra i protagonisti. In entrambi i casi, quando si è il vincitore, l’altro può non essere necessariamente il perdente. Anche se l’autore del reato era tipicamente descritto come il vincitore del conflitto, nella maggior parte delle fantasie erotiche di stupro, il self-character è stato anche descritto sia come vincitore sia né vincitore né vinto. In altre parole, nelle fantasie erotiche di stupro, l’autore è spesso il vincitore, ma il self-character di solito non è il perdente.

Fantasie erotico-repulsive di stupro. Le fantasie erotiche di stupro contenenti elementi repulsivi costituisce il 46% delle fantasie di stupro dei registri. Queste fantasie di stupro sono state un misto di paura, eccitazione, e eccitazione sessuale. Erano entrambi sessualmente eccitati, ma c’era qualcosa di sgradevole.

In una grande maggioranza di fantasie erotico-repulsive, la mancata autorizzazione è stata reale per il self-character. Queste fantasie hanno mostrato un andamento globale dei cambiamenti di consenso. In oltre un terzo, il livello di consenso del self-character passa da mancato consenso al consenso; in più di un terzo, il self-character era resistente del tutto, e in meno di un quarto, il self-character inizialmente consenziente e più tardi divenne resistente. Il cambiamento di consenso, da disposti a resistenti era più comune nelle fantasie erotico-repulsive che negli altri tipi di fantasia di stupro.

In un quarto di queste fantasie, il self-character è stato fisicamente aggredito in modo tale che potrebbe essere stato causato danno corporeo. In circa un quarto, non vi era né intimidazioni verbale da parte dell’autore nè linguaggio offensivo verso il self-character. Una maggioranza conteneva minima resistenza verbale e fisica.

In quasi la metà di queste fantasie, l’autore è stato un partner o ex-partner, e in quasi un quarto, l’autore era uno sconosciuto. L’autore in queste fantasie è stato classificato come di solito moderatamente attraente. In un quarto, l’autore del reato è stato percepito come pilotato dalla sua attrazione fisica o romantica verso il self-character, e in meno del 10%, l’autore ha voluto fare del male o degradare il self-character.

Nella grande maggioranza dei casi colui che fantastica aveva una reazione emotiva sia positiva che negativa alla fantasia o una reazione emotiva negativa. Come prevedibile, la reazione mista positivo e negativo è stata più comune nelle erotico-repulsive rispetto agli altri tipi di fantasia di stupro.

Fine modulo

Conclusioni

Questi risultati sono limitati a studenti universitari. Sarebbe importante replicare questi risultati con donne più anziane e donne più giovani al di fuori della comunità accademica. La ricerca sulle fantasie sessuali non coercitive non mostra una diminuzione della frequenza con l’età (Leitenberg & Henning, 1995), e ci aspettiamo un andamento simile, con le fantasie di stupro.

Le fantasie di stupro sembrano esistere in un continuum erotico-repulsivo, con tre tipi principali di fantasia di stupro: repulsivo, erotico, ed erotico-repulsivo. Noi crediamo che qualsiasi tentativo di spiegare le fantasie di stupro, senza distinguere tra questi tipi abbiano poche possibilità di successo, in quanto questi tipi sono distinti nel contenuto, nel consenso, e nel tono. Le fantasie di stupro repulsive spesso includono autentico non-consenso, alti livelli di resistenza verbale o fisica, e hanno generato emozioni negative per colui che fantastica. Le fantasie erotiche di stupro spesso includono simulazioni di non consenso, bassi livelli di resistenza verbale o fisica, e hanno generato emozioni positive per colui che fantastica. Le fantasie erotico-repulsive di stupro tipicamente includono autentica mancanza di consenso, bassi livelli di resistenza verbale o fisica, e generano emozioni sia positive che negative per colui che fantastica.

Riteniamo che questi risultati rappresentino un passo in avanti nel comprendere ciò che si intende per “fantasia di stupro” e quali siano gli atti sessuali tipici, i comportamenti aggressivi, le emozioni e motivazioni nei vari tipi di fantasia di stupro. La sfida continua per la psicologia è quella di lavorare per una spiegazione esauriente del perché molte donne hanno fantasie di stupro, in particolare erotiche e erotico-repulsive. La qualità enigmatica delle fantasie di stupro suggerisce che questo campo può avere importanti implicazioni per promuovere la comprensione della sessualità femminile.

Bibliografia


Bader, M. J. (2002). Arousal. The secret logic of sexual fantasies. New York: St. Martin’s Press.

Bond, S. B. & Mosher, D. L. (1986). Guided imager of rape: Fantasy, reality, and the willing victim myth. Journal of Sex Research, 22, 162-183.

Corpus Juris Secundum. (2002). Volume 75. St. Paul, MN: West Group.

Critelli, J. W. & Bivona, J. M. (2008). Women’s erotic rape fantasies: An evaluation of theory and research. Journal of Sex Research, 45, 57 70.

Foa, E. B., Rothbaum, B. O., Riggs, D. S., & Murdock, T. B. (1991). Treatment of post-traumatic stress disorder in rape victims: A comparison between cognitive-behavioral procedures and counseling. Journal of Consulting and Clinical Psychology, 59, 715 723.

Gold, S. R., Balzano, B. F., & Stamey, R. (1991). Two studies of females’ sexual force fantasies. Journal of Sex Education & Therapy, 17, 15-26.

Gold, S. R. & Clegg, C. L. (1990). Sexual fantasies of college students with coercive experiences and coercive attitudes. Journal of Interpersonal Violence, 5, 464-473.

Hariton, E. B. (1973). The sexual fantasies of women. Psychology Today, 6, 39-44.

Hariton, E. B. & Singer, J. L. (1974). Women’s fantasies during sexual intercourse: Normative and theoretical implications. Journal of Consulting and Clinical Psychology, 42, 313-322.

Haskell, M. (1976, November). Rape fantasy. Ms, 84-96.

Hazen, H. (1983). Endless rapture. New York: Scribner.

Hsu, B., Kling, A., Kessler, C., Knapke, K., Diefenbach, P., & Elias, J. E. (1994). Gender differences in sexual fantasy and behavior in a college population: A ten-year replication. Journal of Sex & Marital Therapy, 20, 103-119.

Kanin, E. J. (1982). Female rape fantasies: A victimization study. Victimology: An International Journal, 7, 114-121.

Knafo, D. & Jaffe, Y. (1984). Sexual fantasizing in males and females. Journal of Research in Personality, 18, 451-462.

Koss, M. P. & Oros, C. J. (1982). Sexual experiences survey: A research instrument investigating sexual aggression and victimization. Journal of Consulting and Clinical Psychology, 50, 455-457.

Kramer, T. L. & Green, B. L. (1991). Posttraumatic stress disorder as an early response to sexual assault. Journal of Interpersonal Violence, 6, 160-173.

Landis, J. R. & Koch, G. G. (1977). The measurement of observer agreement for categorical data. Biometrics, 33, 159-174.

Leitenberg, H. & Henning, K. (1995). Sexual fantasy. Psychological Bulletin, 117, 469-496.

Maltz, W. (1995). Unwanted sexual fantasies. Contemporary Sexuality, 29, 1-11.

Moreault, D. & Follingstad, D. R. (1978). Sexual fantasies of females as a function of sex guilt and experimental response cues. Journal of Consulting and Clinical Psychology, 46, 1385-1393.

Pelletier, L. A. & Herold, E. S. (1988). The relationship of age, sex guilt, and sexual experience with female sexual fantasies. Journal of Sex Research, 24, 250-256.

Person, E. S., Terestman, N., Myers, W. A., Goldberg, E. L., & Salvadori, C. (1989). Gender differences in sexual behaviors and fantasies in a college population. Journal of Sex and Marital Therapy, 15, 187-198.

Shulman, J. L. & Horne, S. G. (2006). Guilty or not? A path model of women’s forceful sexual fantasies. Journal of Sex Research, 43, 368-377.

Singer, J. L. (1966). Daydreaming. New York: Random House.

Stemler, S. E. (2004). A comparison of consensus, consistency, and measurement approaches to estimating interrater reliability. Practical Assessment, Research, & Evaluation, 9(4). Retrieved March 14, 2007, from http://PAREonline.net/getvn.asp?v=9&n=4

Strassberg, D. S. & Lockerd, L. K. (1998). Force in women’s sexual fantasies. Archives of Sexual Behavior, 27, 403-414.

Thurston, C. (1987). The romance revolution: Erotic novels for women and the quest for a new sexual identity. Urbana: University of Illinois Press.

Wilson, G. D. (1978). The secrets of sexual fantasy. London: Dent.Jenny Bivona and Joseph Critelli Department of Psychology, University of North Texas

Tabella 1. Lista di controllo fantasia sessuale: item delle fantasie di stupro

                                                                    Frequenze

Quanto spesso hai fantasie riguardo                         0(%)        1(%)        2(%)      3(%)        4(%)
Ognuno dei seguenti?

1. Essere sopraffatto o forzata                                   48.2         17.2        13.5        10.4        5.9   da un uomo ad arrendermi sessualmente   contro la mia volontà.

2. Essere sopraffatto o forzata                                   82.8        10.2        1.7          2.8         1.7   da una donna alla resa   sessuale contro la mia volontà.

3. Essere sopraffatto o forzata                                   75.8         13.2         5.9          2.8        1.4   in un atto sessuale contro la mia    volontà  perché ero  inabile a causa di droga,   alcool, o il sonno.

4.Essere sopraffatta o forzata da un uomo                72.6        12.4          5.1          6.5        3.1
a praticargli sesso orale

5. Essere sopraffatto o forzata 90.9 3.4 4.0 1.4 0.3
   da una donna a praticarle sesso orale.

6. Essere sopraffatto o forzato ad                              83.9         5.6            7.3         1.7         1.4
   Praticare sesso anale.

7. Essere stuprato da un uomo.                                 67.8        14.1           8.2         6.5         2.3

8. Essere stuprato da una donna.                               90.7         4.8           2.8          1.4        0.0

                                                                    Frequenze

Quanto spesso hai fantasie riguardo                         5(%)    6(%)    M     SD
Ognuno dei seguenti?

1. Essere sopraffatto o forzata                                   4.5    0.3   1.98   1.49   da un uomo ad arrendermi sessualmente   contro la mia volontà.

2. Essere sopraffatto o forzata                                   0.6    0.3   0.54   1.11   da una donna alla resa   sessuale contro la mia volontà.

3. Essere sopraffatto o forzata                                   0.8    0.0   0.70   1.11
   in un atto sessuale contro la mia    volontà  perché ero  inabile a causa di droga,   alcool, o il sonno.

4.Essere sopraffatta o forzata da un uomo                0.3    0.0   0.90   1.26
a praticargli sesso orale

5. Essere sopraffatto o forzata 0.0 0.0 0.27 0.72
    da una donna a praticarle sesso orale.

6. Essere sopraffatto o forzato ad                               0.0    0.0   0.50   0.96        
   Praticare sesso anale. 

7. Essere stuprato da un uomo.                                  1.1    0.0   1.04   1.29

8. Essere stuprato da una donna.                               0.3    0.0   0.26   0.72

Note. N = 355. Medie e deviazioni standard sono indicate per le donne che hanno avuto la fantasia. Scala varia da 0 (mai), 1 (a meno di una volta l'anno), 2 (un paio di volte l'anno), 3 (circa una volta al mese), 4 (circa una volta alla settimana), 5 (quattro o cinque volte a settimana), a 6 (più volte al giorno).

Tabella 2. Contenuto die registri delle fantasie di stupro

                                       Percentuale
                                    Di tutte le
                                  Fantasie di stupro             Percentuale di
                                   Del registro che         racconti di fantasie
                                  Presentano questo           erotiche di stupro
Contenuto                          contenuto  (n = 86)              (n = 35)

Atti sessuali consensuali (a):

Baci                                       30               34

Stimolazione del seno                       7                9

Self-character che masturba                   6                9
    Il partner

Partner che masturba il self-                 9               14
    character

Sesso orale dal self character                6                6
    al partner

sesso orale ricevuto dal                     13               17
    self-character

Sesso vaginale                               50               72

Sesso anale                                   5                9

Atti sessuali non consensuali (a):

Baci                                         23               32

Stimolazione del seno                        13               17

Self-character che masturba                   2                3
    Il perpetratore 

Perpetratore che masturba                    12               17
    Il self-character

Sesso orale dal self-character               14               23
    al perpetratore

sesso orale ricevuto                         12               14
    dal self-character

sesso vaginale                               63               54

sesso anale                                  11               11

atti aggressivi inflitti al self-character(a):

Schiaffeggiamento                             6                9

Percosse                                      6                3

Morsi                                         8                6

Tirare i capelli                             11               20

Calci                                         0                0

Gettati                                      12               17

Spinte                                       22               32

Vestiti strappati                            15               26

Altri atti aggressivi                        42               56

Atti aggressivi inflitti al perpetratore (a):

Schiaffeggiamento                             1                3

Percosse                                      5                6

Morsi                                         6                3

Tirare i cape                                 0                0

Calci                                         5                0

Gettati                                       0                0

Spinte                                       24               20

Vestiti strappati                             0                0

Natura del non consenso:

Reale per il self-character                  57               15

Finto o simbolico per                        43               85
    Self-character

Cambiamento del livello di consenso del self character durante la fantasia:

Inizialmente resistente, dopo disposto       49               77

Inizialmente disposto, dopo resistente       12                0

Sempre resistete                             35               14

Altro                                         4                9

Tipo di forza usata dal perpetratore (a):

Intimidazione verbale                        13               11

Linguaggio offensivo                          8                9

Limitazione fisica                           65               63

Attaco fisico                                24               17

Arma                                          2                0

Massima resistenza verbale usata dal self-character:

Nessuna resistenza verbale                   34               43

Basso livello di resistenza verbale          48               57

Alto livello di resistenza verbale           18                0

Massima resistenza fisica usata dal self-character:

Nessuna resistenza fisica                    31               40

Basso livello di resistenza fisica           57               57

Alto livello di resitenza fisica             13                3

Identità del perpetratore:

Partner o ex-partner                         46               49

Sconosciuto                                  21               11

Conoscente                                   14               20

Figura autoritaria                            7                9

Individuo senza volto                         7                3

Parenti                                       3                0

Altri                                         2                9

Motivazioni del perpetratore (a):

Far del male o degradare                      5                0
  Il self-character   

attrazione fisica verso                      13               20
il self-character

attrazione romantica verso                   15               20
il self-character

atteggiamento di colui che fantastica al termine della fantasia:

Positivo (i.e., sensazione piacevole,        38               66
    Felice di aver la fantasia)

Negativo (i.e., senso di colpa,              33                6
    vergogna, imbarazzo)

entrambe positive e negative                 28               23

Neutrale                                      1                3

                                 Percentuale di               percentuale di
                               Racconti di fantasie       racconti di fantasie
                                Di stupro Erotico          di stupro repulsive
Contenuti                         repulsive (n = 40)             (n =11)

Atti sessuali consensuali (a):

Baci                                            33               0

Stimolazione del seno                           8                0

Auto personaggio che masturba                   5                0
    Il partner

Partner che masturba l’auto                     8                0
    Personaggio

Sesso orale dall’auto personaggio               8                0
    al partner

sesso orale ricevuto dall’auto                 13                0
    personaggio

Sesso vaginale                                 45                0

Sesso anale                                     3                0

Atti sessuali non consensuali (a):

Baci                                         13               37

Stimolazione del seno                        13                0

Auto personaggio che masturba                 3                0
    Il perpetratore

Perpetratore che masturba                    10                0
    L’auto personaggio

Sesso orale dall’auto personaggio             8                9
    al perpetratore

sesso orale ricevuto                         10                9
    dall’auto personaggio

sesso vaginale                               73               55

sesso anale                                  13                0

atti aggressivi inflitti al self-character(a):

Schiaffeggiamento                             5                 0

Percosse                                      10                0

Morsi                                         13               0

Tirare i capelli                               2              10

Calci                                          0               0

Gettati                                        8               9

Spinte                                        18               9

Vestiti strappati                              5              17

Altri atti aggressivi                         39              17

Atti aggressivi inflitti al perpetratore (a):

Schiaffeggiamento                             0                0

Percosse                                      3                9

Morsi                                         8                9

Tirare i cape                                 0                0

Calci                                         5               18

Gettati                                       0                0

Spinte                                       30               18

Vestiti strappati                             0                0

Natura del non consenso:

Reale per l’auto personaggio                 80               100

Finto o simbolico per                        20                 0
    L’auto personaggio

Cambiamento del livello di consenso del self-character durante la fantasia:

Inizialmente resistente, dopo disposto       35                0

Inizialmente disposto, dopo resistente       25                0

Sempre resistete                             38               91

Altro                                         0                9

Tipo di forza usata dal perpetratore (a):

Intimidazione verbale                        15                9

Linguaggio offensivo                         10                0

Limitazione fisica                           68               64

Attaco fisico                                25               46

Arma                                          5                0

Massima resistenza verbale usata dal self-character:

Nessuna resistenza verbale                   25               46

Basso livello di resistenza verbale          50                9

Alto livello di resistenza verbale           25               46

Massima resistenza fisica usata dal self-character:

Nessuna resistenza fisica                    28               18

Basso livello di resistenza fisica           63               27

Alto livello di resitenza fisica             10               55

Identità del perpetratore:

Partner o ex-partner                         48               18

Sconosciuto                                  23               36

Conoscente                                   15                9

Figura autoritaria                            8                0

Individuo senza volto                         8               18

Parenti                                       0               18

Altri                                         0                0

Motivazioni del perpetratore (a):

Far del male o degradare                      8                9
  l’auto personaggio   

attrazione fisica verso                      10                0
l’auto personaggio

attrazione romantica verso                   15                0
l’auto personaggio

atteggiamento di colui che fantastica al termine della fantasia:

Positivo (i.e., sensazione piacevole,        18                0
    Felice di aver la fantasia)

Negativo (i.e., senso di colpa,              40               81
    vergogna, imbarazzo)

entrambe positive e negative                 43               18

Neutrale                                      0                0

Note. n=86

Le categorie (a) non escludono a vicenda. Tutte le altre categoriesi escludono a vicenda.

1 Lasciamo il termine self-character in inglese perché maggiormente indicativo. In italiano sarebbe traducibile come: il protagonista della fantasia ispirato a colui che fantastica oppure l’immagine di sé stessi nel sogno.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: