Psicoterapia
QUADRIMESTRALE
DIRETTO DA MARCO CASONATO
REG. TRIB. DI URBINO
N. 215 DEL 25-06-2004
ISSN 1123-766X

Clicca per seguire la rivista e ricevere email di notifica per i nuovi articoli. email.

Calendario articoli:

novembre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Abusi in famiglia: Cherchez la femme – Marco Casonato

*Marco Casonato, Università Milano-Bicocca, Presentato all’incontro su “Il Trauma al Lobster” Russian Corner, Forte dei Marmi, 27 luglio, 2017

Sovente i pazienti preferiscono una spiegazione drammatica e semplificatrice per la loro sofferenza: preferiscono cioè divenire l’ ‘eroe’ della loro narrativa; ed il terapeuta, divenuto a sua volta narratore del ‘trauma’, ne trae sollievo perché si allontana dal riconoscimento delle miserie umane per condurre viceversa il paziente in un percorso di ‘vittima’ narcisisticamente eroico.
Il trauma infatti conferisce uno status eccezionale di ‘vittima’ cui oggi si attribuisce considerevole desiderabilità sociale e merita un privilegio speciale.
Infatti il trauma non è più una questione di sofferenza, ma riguarda soprattutto l’ immaginazione, cioè non è una mera vicenda dolorosa da lenire, ma una serie di sotto-storie che coinvolgono altruismo, vendetta, danno. Il trauma inoltre è divenuto anche una sorta di accesso ad un percorso iniziatico che conduce alla ‘vera esperienza’; è il topos ove voyeurismo e testimonianza si intersecano in un torbido abbraccio. E’ l’alternativa narcisisticamente gratificante alle mere storie di sofferenze che non siano drammatiche, ma molto umane, abbastanza comuni e banalmente tristi o confuse come Freud lucidamente riconosceva nella ‘normalità’ comparata alla sofferenza nevrotica. (altro…)

Annunci

DSM-5 in Camera di consiglio – Marco Casonato (Università Milano-Bicocca)

La questione  dell’ Alienazione genitoriale

Riassunto: Questo articolo discute i costrutti del DSM-5 riguardanti una condizione psichiatrica di interesse forense chiamata alienazione parentale. Il concetto di alienazione genitoriale ha suscitato forti resistenze sia tra gli specialisti che tra il pubblico popolare in generale sino a giungere nei media. Questo concetto si riferisce al rifiuto di un bambino nei confronti di un genitore che spesso si manifesta durante o dopo un divorzio conflittuale. L’autore propone, a partire da un provvedimento giudiziario, una riflessione nosologica secondo il DSM-5.
Abstract: This article discusses the constructs of DSM-5 about a psychiatric and forensic condition commonly called “Parental alienation” in the context of the legal system.
The concept of parental alienation elicited strong resistance from clinicians as well as the general popular public and media. The concept refers to the situation where a child, often after parental separation, or divorce rejects one of her parents. The author proposes, starting from a real legal case a nosological reflexion based on DSM-5.

Key Words:
Parental alienation; False allegations of child sexual abuse; Divorce; Child custody; Family law; Shared parenting
Alienazione parentale, Falsi abusi Diritto di famiglia; DSM-5; Consulenza tecnica; Divorzio, Affidamento condiviso.
(altro…)

Effetto Westermarck ed evitamento dell’incesto – Chiara Elena Castiglioni

* Chiara Elena Castiglioni, Estación de investigación primatológica y Vida Silvestre (EIPyVS, México)

Abstract: Nel presente saggio si propone una revisione critica dell’ipotesi del sociologo Edward Westermarck sull’effetto della convivenza precoce nell’evitare l’incesto, il cosiddetto “effetto Westermarck”. Gli studi sull’evitamento dell’incesto nell’uomo e le ricerche primatologiche relative all’inbreeding forniscono prove a favore dell’esistenza di questo effetto, cosí come di altri meccanismi che si sono evoluti per ridurre gli effetti potenzialmente negativi dell’accoppiamento con un membro della propria famiglia. Negli ultimi anni, gli studi sulla biochimica dell’olfatto hanno iniziato a svelare alcuni dei meccanismi sottesi all’effetto Westermarck e dunque all’evitamento dell’incesto, anche se sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere l’intricato sistema biologico-conduttuale che porta l’uomo a evitare di accoppiarsi con un consanguineo. (altro…)

Sigmund Freud alla BBC nel 1938